martedì 19 marzo 2019

6ª MARATONINA DELLA VITTORIA: PROVACI ANCORA, ALE!


(parte dell'articolo da Podisti.Net)
Partiva proprio a fianco al monumento ai caduti del primo conflitto mondiale questa mezza maratona che domenica 17/3 ha contato oltre 1500 partenti e 1319 classificati impegnati su un percorso circolare che toccava i vicini comuni di Cappella Maggiore e Sarmede prima del rientro per l’arrivo a Vittorio Veneto. Di certo, rispetto ai 1000 arrivati tondi in mezza maratona del 2018, l’incremento è stato notevole anche se va ricordato che l'anno passato si svolgeva anche una maratona. 


Manifestazione podistica che prevedeva ufficialmente anche l’opzione di partecipazione a piedi nudi o con calzature minimaliste come sandali o le calze in gomma tipo guanto, per intenderci. Era inoltre programmata la non competitiva Vittorio City Run su due percorsi a scelta da 6 o 12 chilometri. Non propriamente una semplice passerella per le vie cittadine, ma una bella passeggiata nelle incantevoli zone collinari a ridosso dell’abitato. Non abbiamo cifre precise, ma in totale si stima che a questa festa del running abbiano partecipato oltre 4000 persone. Evento podistico ben organizzato e con ricco pacco gara che per i finisher dei 21 chilometri offriva una bella medaglia, insieme a guanti, calze tecniche ed altri omaggi gastronomici. 


Venendo ai risultati tecnici dell’evento principale, analizzando i tempi va ricordato che praticamente il tracciato non prevedeva un metro di pianura, con continui saliscendi dai 145 metri di altitudine della partenza scendendo più volte a quota 90 fino al ritorno a Vittorio Veneto. In questo contesto la vittoria è stata appannaggio del keniano Joash Kipruto Koech (Atl. Potenza Picena) col tempo di 1h06’27”. A 34” il marocchino Rachid Benhamdane (Dinamo Sport), terzo l’altro keniano Ken Mutai a 54”. Posizioni che si erano già cristallizzate al passaggio ai 10 chilometri. 
Migliore degli italiani è stato Roberto Graziotto (Tornado), quinto in 1h10’25”. 
Kenia primo anche tra le donne con Vivian Jerop Kemboi dell’Atletica Castello in 1h15’39”. Combattuta la sfida per la piazza d’onore. Alla fine la spunta Giovanna Ricotta (Boscaini Runners) in 1h22’25”, precedendo di soli 15” Maurizia Cunico dell’Atletica Noceto.
Partenza alle ore 9 per la marcia non competitiva, con un bel fiume di famiglie che prende il via sotto un cielo nuvoloso, ma una giornata incredibilmente calda per essere a metà marzo.
Via alle ore 9:35 per gli oltre 1500 partecipanti alla mezza maratona, tra i quali ci fa piacere segnalare "Gli Amici di Diego", un bel gruppo di runners che hanno portato dei ragazzi disabili in carrozzina al traguardo dei 21097 metri.


Tra i runners al via, seconda partecipazione per il portacolori di Corriferrara Alessio Montanari, dopo la monumentale "pitona" che lo ha colpito negli ultimi chilometri dell'edizione 2018.


"Quest'anno, gara all'insegna della leggerezza, dopo la settimana di riposo successiva alla maratona di Barcellona: i sette giorni di stop mi hanno messo una voglia di correre che pronti via e sparo 6-7 km di alto livello, rimanendo anche davanti ai pacers dell'1h40', poi al ristoro mi do una calmata, sapendo di non essere nelle condizioni di portare a termine l'intera gara a quel ritmo.
Regolare fino al 12° km, con un continuo saliscendi che non aiuta certo a mantenere un passo costante, ma molti cambi di direzione che mantengono il percorso interessante e mai noioso.
Le energie se ne vanno verso il 15° km e allento ancor di più la presa, senza forzare nemmeno quando vengo superato dal gruppetto dell'1h50': in giornate come queste conta arrivare senza farsi male, e poi sono lucido mentalmente, riesco ancora a sorridere e a salutare gli atleti già arrivati al traguardo e con la medaglia al collo.
Taglio il traguardo assieme ad un sacco di gente felice, ma oggi ho l'impressione di essere il più felice, forse anche più del vincitore stesso: possono bastare anche pochi giorni senza l'attività che ti libera la mente e che ami, per farti capire quanto fortunato tu sia ad avere la libertà di correre".
Pos.
Pos. M/F
Pos. Cat.
Cognome Nome
Cat.
Risultato
RealTime
Passo
Punti
Ranking
 665 
 574 
 96 
MONTANARI ALESSIO
 SM40 
 01:51:04 
 01:50:53 
5:15
21+1+9
885

lunedì 18 marzo 2019

BoarApiedi. A Boara Pisani i nostri atleti in una gara a scopo benefico



DOMENICA SI È TENUTA LA PRIMA EDIZIONE DI BOARAPIEDI, CORSA NON COMPETITIVA A SCOPO BENEFICO.
NUMEROSI RUNNERS E CAMMINATORI HANNO INVASO LE VIE DEL PAESE E COPERTO LE VARIE DISTANZE (6.10.14) TOCCANDO PAESI VICINI E LA CAMPAGNA CIRCOSTANTE.I SOLDI RACCOLTI SERVONO PER FINANZIARE ATTIVITÀ DELLA SCUOLA PRIMARIA.
COMPLIMENTI AGLI ORGANIZZATORI. Franca Panagin


Non competitiva km 14 punti 14

Checchinato Raffaello
Malfatto Ottorino
Panagin Franca

8^ "CorriAmo Insieme.....per gli Angeli della strada".Adolfo a Santa Maria a Vico (CE)



17 marzo ore 7.00... ..sembrerebbe una domenica come le altre, in realtà non lo è...è una domenica speciale per quello che da lì a breve mi appresterò a fare. Sono in vacanza nella mia Salerno, che lascio alle prime luci dell‘alba per recarmi a Santa Maria Vico in provincia di Caserta. A dispetto di quelle che erano le previsioni meteo, si prospetta una bellissima giornata di sole. “JAMM JA“ il mio amato sud non si smentisce mai ..!! Parcheggiata la macchina mi avvicino zona ritiro pettorale, chip e pacco gara (che viene consegnato prima della gara stessa). Fiero di indossare i colori della CORRIFERRARA mi porto alla griglia di partenza; sono emozionato ed in trepida attesa non nascondo che un po’ di ansia e di palpitazione si avverte...non sto nella pelle.
Questa corsa vuol dire tanto per me, la corro per uno “Scugnizzo” e per tutti gli “Angeli caduti in strada ...”. Inizio a guardarmi intorno: suoni, colori e profumi attirano la mia attenzione ! Tanti gli iscritti più di mille, la solidarietà è palese, questo fa ben comprendere l’importanza intrinseca dell'iniziativa. Correre per star bene, correre per portare avanti idee e progetti, per rafforzare iniziative anche in ricordo di chi adesso corre e saltella tra le nuvole. Sono un semplice amatore; non ho grosse aspettative ne tanto meno ambisco ad un qualsiasi premio. Sono qui per dare il Mio piccolo contributo, per far sentire che io ci sono che CORRIFERRARA c’e’ e questo mi rende fiero e allo stesso tempo felice. Gli occhi diventano umidi quando ad un minuto prima della partenza un lungo fragoroso applauso richiama seppur metaforicamente, l‘attenzione a chi non c’è più !! Ormai ci sono ...mi scrolloo di dosso il magone...con un respiro a pieni polmoni la nuova mission in solitaria va portata a termine ;
3/2/1 viaaaa ..si parte! A mala pena sento lo sparo: voci, canti e cori partenopei sovrastano e allo stesso tempo incitano. Inizio a correre e le gambe vanno spedite, leggere, non sembra una gara ma una grande festa . Confesso che sono un po’ spaesato; non ci sono i volti a me familiari, non parlo con nessuno ed in più penso alla fatica ...quasi da fermarsi ..ma improvvisamente a farmi compagnia all’ 8 km ad affrontare l’ennesima salita, non segnalata sul percorso, una “farfalla“ variopinta cattura la mia attenzione distraendomi con la sua eleganza e leggerezza in volo . E cosi, come per magia 1h :02” ...mi ritrovo al traguardo incurante della stanchezza ma felice di aver partecipato ad una manifestazione di grande spessore e valore. “JAMM JA !! ” Adolfo Verdino




Competitiva km 10
Verdino Adolfo 01:02 passo 06:12 punti 10 Ranking 828

domenica 17 marzo 2019

Soldamare trail. A Molvena c'è Michele


Ciao ragazzi corrife dopo una domenica di riposo vado questa domenica sui colli Berici x un trail bello e impegnativo questa volta siamo a molvena (vi) 23 km 1250D +, alla fine risulteranno 24 km e 1 km in più mi hanno fatto la differenza sul tempo finale che mi ero fissato di 2:30 bella gara con tanta salita e discese dove potevi lasciare le gambe senza paura, partenza dalla bella piazza subito su in salita nei gradoni della chiesa e bellissimi ultimi 3 km praticamente tutti in salita con ultimi 500mt sulla famosa via dei sassi che portavano all'arrivo ottima organizzazione originale pacco gara, pasta party un po' scarno solo piatto di pasta. Michele Tuffanelli


Competitiva km 23 D+ 1250
Primo classificato Romeri Enzo 01:52:18 passo 04:52

Tuffanelli Michele 02:34:58 passo 06:44 punti 23+12+11 Ranking 788

10^ Camminata della Raviola. Andrea a Trebbo di Reno


Una camminata alla quale non dovevo partecipare,che si è trasformata in una gita di famiglia a 20 minuti da casa. Infatti mentre cercavo gare per il prossimo week end i miei genitori hanno visto il link di questa garetta di paese e hanno insistito per partecipare tutti assieme. Morale io ho macinato i 7 km del percorso sterrato misto asfalto,ben poco, e loro i 4 della loro prima camminata. 0 ristori sul percorso,evidentemente sto antipatico a qualcuno,ma una scarrellata di dolci a quello finale. Pacco gara,ovviamente,una confezione di raviole. Da segnalare che parte del ricavato verrò devoluto alla A.I.L. di Bologna. Andrea Masetti


Non competitiva km 7 punti 7

Masetti Andrea


sabato 16 marzo 2019

ROMA OSTIA: UN BEL RITORNO PER DIANTI E STEFANO PRINI



DA MARATHONWORLD.IT
Guye Adola e Lonah Chemtai Salpeter sono i vincitori della 45ma edizione della RomaOstia andata in scena domenica 10 marzo 2019 alla presenza di oltre 10mila runners che alle ore 9.30 in punto sono scattati dall'Eur per dirigersi verso la nota località balneare romana.
 
Al maschile gara equilibrata e che si è risolta nell'ultima parte: dopo 5km un gruppetto formato da Cornelius e Justus Kangogo, Adola, Yegon e Kibet transitava in 14'02" con l'azzurro Stefano La Rosa che inseguiva a 10". Al 10°km la situazione restava pressochè invariata con il cronometro che si fermava sui 28'33" (29'05" per il grossetano). Il gruppo privo delle lepri è poi passato in 42'57" ai 15km per poi giocarsi il successo nell'ultimo tratto di gara: Adola e Yegon scappano via con l'etiope, favorito della vigilia, che riuscirà a fare la differenza e chiudere in 1h00'17" contro l'1h00'23" del keniano.

Più lontani gli altri con Cornelius Kangogo che corre in 1h01'07" davanti a Justus Kangogo (1h01'22" e Moses Kibet (1h02'10"). Bene Stefano La Rosa che chiude settimo in 1h02'29" non andando lontano dall'1h02'15" corso alla RomaOstia 2012; il crono del Carabiniere toscano è il migliore corso sui 21.097km dal 2015 ad oggi, ottimo auspicio per la prossima Milano Marathon.
 
Gara femminile che ha visto la Salpeter, campionesse europea in carica sui 10.000m, confermare i pronostici della vigilia correndo in un grandissimo1h06'40", ottava prestazione mondiale dell'anno a soli 2 secondi dal record della gara. Fino al 10mo chilometro, passaggio in 31'25", la Salpeter era stata incalzata dalla keniana Diana Kipyokey (poi seconda in 1h07'13", ma nella seconda parte di gara la 30enne ha fatto valere la sua forza.
 
Alla fine saranno ben 5 le atlete a chiudere sotto i 70' con Antonina Kwanbai terza in 1h07'49", Muliye Dekebo quarta in 1h07'56" e Perine Nekampi quinta in 1h09'25". L'attesa statunitense Jordan Hasay è sesta in 1h11'06" davanti all'ucraina Sofiia Yaremchuk (1h11'07"). Migliore italiana è Laila Soufyane(1h12'30") che precede Valeria Straneo (1h13'00") e Anna Incerti (1h13'04").

_________________________

Per l'Atletica Corriferrara si rivedono al via dopo tanto tempo due veterani del nostro gruppo sportivo, Gianluca Dianti e Stefano Prini che chiudono insieme il loro ritorno in gara con il tempo di 1.59'26"
Bentornati ragazzi!!!


ROMA OSTIA
21,097 KM
21+
6119PRINI STEFANO1.59'26"5'40"4860
6120DIANTI GIANLUCA1.59'26"5'40"4860


ZAPPATERRA VITTORIO

ZAPPATERRA VITTORIO
1981
NELL'ATLETICA CORRIFERRARA DA MARZO 2019

venerdì 15 marzo 2019

19ª Corrida degli Scariolanti: Magagnoli secondo a Pomposa


Rieccoci a Pomposa per la "Corrida degli scariolanti" organizzata dagli amici dell'Atletica Delta.
Il nostro capitano Erika é già li alle 7:30 e sul gruppo WA si respira già un'aria frizzante, uno dopo l'altro arriviamo sulla Romea e ci avviciniamo al campanile millenario.
Già lo scorso anno mi era piaciuta questa gara nonostante il clima fosse ben diverso (pioveva a tratti e faceva freddo), oggi è decisamente meglio e prima del via i podisti si godono il panorama sparpagliati nel prato davanti all'Abbazia.
Bella la gara dei "piccoli" che può essere seguita a vista per tutto il tracciato, poi tocca a noi. I 9 km sono estremamente variegati, dell'asfalto si passa allo sterrato sabbioso e per più tratti si corre nel bosco, pezzo forte della giornata, non so a voi ma correre sul terreno soffice che si snoda fra gli alberi nel silenzio quasi assoluto mi piace proprio.
L'epilogo della gara è di nuovo li sotto il campanile dell'Abbazia, con la fatica alle spalle ed il ristoro a disposizione il morale raggiunge il suo apice e si scambiano ancora un po' di chiacchiere.
Massi da qualche giorno ha creato un gruppo su WA per i partecipanti di oggi e fra le tante frasi ne ho letto una in particolare di Francesco che diceva più o meno cosi: "non so ancora come vi chiamate, ma vi ringrazio per la bella giornata", niente di più vero e mi associo senza riserve (come potrei avere riserve? Non conosco Francesco!!!).
Alla prossima corriferraresi
Michele Bottoni

Eccomi di nuovo ad una gara con il mio gruppo CorriFerrara, l'ultima apparizione è stata alla "Confina" 2 mesi fa giusti e tondi.
Dopo un'infortunio finalmente torno a passare una splendida giornata con questo fantastico gruppo, trainato da 2 maglie bianco blu arrivo al traguardo con una media sotto i 5 al km, per me è molto soddisfacente, in questo periodo pensavo di pagare una ventina di secondi in più a frazione.
Ringrazio Erica che si e preoccupata di tutto e arrivati in loco è stato tutto semplice e senza perdita di tempo per ritiro pettorali e altro. 
Il gruppo si sa è vario e fantastico, un sacco di risate prima durante e dopo la corsa, e pure nella chat di gara, è stata la ciliegina sulla torta della domenica da Runner.
Francesco Cavallari

Bellissima gara in mezzo alla natura,con tanti amici intorno. Mi è piaciuta tanto
Angela Bosi
Ritorno alle gare dopo infortunio e stop forzato ma mi sono trovato molto bene sensazioni ottime compagnia corriferrara il top una grande famiglia grazie a tutti
Fabio Bonazza

Apprezzo molto questa gara, ben organizzata e con un suggestivo passaggio nel bosco.
Vale sempre la pena farla.
Sara Melloni





Articolo di Daniele Trevisi
Giornata da incorniciare per Atletica Delta e Gabriele Gardellini organizzatori della Corrida degli scariolanti.
E’ stato grande il successo dell’edizione 2019 della gara podistica intitolata alla storica figura lavorativa dell’antico passato, il meteo benevolo, una massiccia partecipazione (circa 550 podisti) il livello più alto di sempre e la perfetta organizzazione sono stati gli ingredienti della perfetta riuscita. La gara inserita nel calendario Uisp, anticamente nelle sue prime edizioni si svolgeva nel centro di Codigoro, ha avuto anche ieri il patrocinio del Comune ed era quarto memorial Giancarlo Furini (organizzato all’interno della manifestazione dal gruppo di volontariato pronto amico).
Alle 9:45 esatte dopo le minipodistiche ha preso il via la gara competitiva con il gruppo Gabbi di Bologna a farla da padrone piazzando ben 5 atleti nei primi dieci della gara maschile e 6 in quella femminile che gli ha consentito di vincere la classifica a punti di merito sugli arrivati.
Come sopra anticipato il livello soprattutto in campo maschile è stato al di sopra delle aspettative ma anche piuttosto incerto: il favorito alla partenza era l’ucraino Vasil Matviychuk alla sua prima gara a Ferrara e dall’illustre passato si è confermato si vincitore, ma di misura, su un combattivo Rudy Magagnoli che ha ceduto solo una quindicina di secondi al più giovane avversario contrastato fino alle fasi finali di gara; ottimo il terzo posto del vincitore della passata edizione Daniele Angelini che ha recuperato tre posizioni nella seconda fase di gara.
La corrida al femminile sullo stesso bellissimo percorso, ricavato nelle adiacenze della millenaria abbazia benedettina e del bosco spada, ha avuto invece una protagonista indiscussa in Nadiya Chubak (anche lei di origini Ucraine) l’Imolese non ha avuto atlete in grado di contrastarla ed ha quindi corso tranquillamente in “solitaria” aggiudicandosi la gara per la quinta volta (quarta consecutiva). Alle sue spalle tanta Gabbi (ben 4 atlete) la prima delle quali è stata Paola Cazzarò.
Le premiazioni sono state effettuate dal Sindaco di Codigoro Alice Zanardi, dalle sorelle Furini a cui era dedicato il memorial e da Laura Ragazzi e Gabriele Gardellini in rappresentanza di Atletica Delta che hanno premiato tra gli altri i gruppi più numerosi che sono stati Quadrilatero, Scariolanti di Ravenna e Salcus.
Domenica a puntamento podistico con la Formignana Tresigallo Running.
Minipodistica
Cat C
1 Francesco Bigoni - atl. Delta
2 Ludovico Dondi - proethics
3 Eugenio Dondi - proethics
Cat D
1 EleonoraBarcaro - discobolo (RO)
2 Lia Crepaldi - discobolo (RO)
Cat E
1 Riccardo Chiapatti - atl. Estense
2 Francesco Macis - running comacchio
3Lorenzo Gtrassi - faro Formignana
Cat F
1 Iris Bracci - atl. Estense
2 Diletta Carrara - running Comacchio
Gara competitiva maschile km 9
1 Vasil Matviychuk - gabbi (BO) 29,56
2 Rudy Magagnoli - corriferrara - 30,14
3 Daniele Angelini - atl. Bondeno 30,41
4 Diego Gaspari - Gabbi (BO) 30,47
5 Fabio Ercoli - gabbi (BO) 31,10
6 Marco Ercoli - gabbi (BO) 31,23
7 Michele Bedin - salcus 31,54
8 Francesco Tornati - gabbi 32,23
9 Federico Valandro - podisti Monselicensi 32,47
10 Dario Berveglieri - atl. Estense 33,18
Femminile
1 Nadiya Chubak - lughesina 35,49
2 Paola Cazzarò - gabbi (BO) 36,52
3 Valeria Baldassarri - gabbi (BO) 37,08
4 Celeste Ferrini gabbi (BO) 37,38
5 Monica Freda - gabbi (BO) 37,48
6 Silvia Sangalli - quadrilatero 38,00
7 Elenia Agnoletto - faro Formignana 38,39
8 Luana Leradini - gabbi (BO) 38,42
9 Elisa Marchesini - invicta 42,00
10 Alice Cuscsini - gabbi (BO) 41,08
Trofeo dello scriolante classifica a punti( di merito sugli arrivati)
1 Gabbi 
2 Salcus
Classifica gruppi più numerosi
1 Quadrilatero79 iscritti
2 gruppo scariolanti Ravenna 52 isctitti
3 Salcus 32









COGNOME
NOME
TEMPO
MEDIA
RANK
PUNTI






9+
MAGAGNOLI
RUDY
30:13:00
3:17:04
988
25
90°
TRALLI
GIANLUCA
40:08:00
4:21:44
924
12
97°
DE VIVO
ANDREA
40:35:00
4:24:40
921
12
98°
VENTUROLI
MARCO
40:42:00
4:25:26
920
11
101°
DESERTI
SIMONE
40:49:00
4:26:12
919
11
119°
INTERNO'
NICOLA
41:29:00
4:30:33
915
10
120°
FORMAGGI
MIRCO
41:32:00
4:30:52
915
10
138°
BOTTONI
MICHELE
43:04:00
4:40:52
905
8
165°
PRINI
SANDRO
44:47:00
4:52:04
893
6
173°
CAVALLARI
FRANCESCO
45:19:00
4:55:33
890
5
200°
GHANDOUR
YASSER
47:16:00
5:08:16
877
3
206°
BONAZZA
FABIO
47:54:00
5:12:23
873
2
215°
BOSSOLARI
FABIO
48:47:00
5:18:09
867
1
238°
BECCARI
MARCO
51:22:00
5:35:00
850
0
247°
BONAZZA
ROSA 
53:39:00
5:49:53
836
1
256°
SCARLETTI
MONIA
55:03:00
5:59:01
826
0
261°
BERGAMINI
MONICA
57:08:00
6:12:37
813
0
262°
CAVALIERI
ERICA
57:50:00
6:17:10
808
0
263°
BOSI
JESSICA
57:51:00
6:17:17
808
0
264°
VERDINO
ADOLFO
58:05:00
6:18:48
807
0
BOSI
ANGELA
non comp
x
x
0
MELLONI
SARA
non comp
x
x
0